Qual è il Contratto Giusto per Affittare un Box Auto?

Con questo breve post oggi ti propongo un esperimento sociale dal titolo “trova il contratto giusto per affittare il box auto che possiedi a Novara”.

Sei pronto? Cominciamo!

Prendi 5 agenti immobiliari e 5 funzionari dell’Agenzia delle Entrate e chiudili in una stanza. No, non devi torturarli, non hanno fatto (ancora) niente.

Ah, tienili separati, per qualche misterioso motivo tendono ad azzannarsi a vicenda.

Quando avranno fatto silenzio ed avranno finito di tirarsi i capelli, chiedi a ciascuno di loro quale sia la forma contrattuale corretta per affittare un banalissimo box auto.

Ora mettiti comodo, prendi carta e penna e preparati ad annotare il più fantasioso bestiario contrattuale di cui la giurisprudenza in materia abbia memoria.

La maggior parte sosterrà che il contratto debba avere durata annuale, “per non sbagliare, si sa mai che il garage possa tornarti utile”.

Qualcuno praticherà i famigerati contratti 1+1.

Qualcun altro – più impavido – azzarderà un 2+2 o un tremendo 4+4, come se si trattasse dell’affitto di un bilocale in viale Roma.

Qualche consulente ultraortodosso se ne uscirà con il 6+6, “perché il box rientra nella fattispecie regolata dalla disciplina sulla locazione di immobili urbani”.

Un gruppo di loro – di cui non specifico la provenienza per evitare pericolose ritorsioni – vi dirà che “dal punto di vista civilistico non gli interessa, basta che paghiate le imposte”.

Chi di loro ha ragione?

La risposta è semplice: nessuno!

La locazione di un box auto fine a sé stessa, non legata cioè alla cessione di un immobile ad uso abitativo o commerciale, fuoriesce dall’ambito di applicazione delle leggi di riferimento (Legge 431/98 per le locazioni abitative e Legge 392/78, Capo II
, Locazione di immobili urbani adibiti ad uso diverso da quello di abitazione
) ed è disciplinata dai soli artt. 1571 e seguenti del codice civile, che possono essere oggetto di deroghe.

Cosa vuol dire questo?

Semplicissimo: le parti – locatore e conduttore – possono fare un po’ quello che hanno voglia (senza esagerare!) e concordare liberamente la durata del contratto, l’ammontare del canone e delle spese, le modalità ed i tempi di disdetta e tutto il complesso di variabili che disciplineranno il costituendo rapporto.

…e siccome oggi sono in vena di consulenza gratuita, qui puoi scaricare il modello contenuto nel software per la stesura dei contratti fornito dall’Agenzia delle Entrate.

Buon affitto!

Author Info

Riccardo Passarella

Agente immobiliare con l'affitto nel sangue ed il Novara Calcio nel cuore. Operativo su tutto il territorio di Novara ed i paesi limitrofi.